notizia

Inquinamento idrico: tipologie, cause e conseguenze

Esistono diversi tipi e categorie di inquinamento dell'acqua. Conoscere le sue cause e sapere come evitarle

inquinamento dell'acqua

L'immagine modificata e ridimensionata di Marco Bicca, è disponibile su Unsplash

L'inquinamento idrico è la contaminazione dei corpi idrici da parte di elementi fisici, chimici e biologici che possono essere dannosi o dannosi per organismi, piante e attività umana. È un problema molto serio, poiché l'acqua è essenziale per la vita umana. Rappresenta circa il 70% della massa del corpo umano e il suo consumo è essenziale per la nostra sopravvivenza. Possiamo sopravvivere se andiamo per periodi fino a 50 giorni senza mangiare, tuttavia, non è possibile rimanere più di quattro giorni senza bere acqua.

L'acqua è importante anche per la produzione di cibo, energia e beni industriali di vario tipo. In breve, è la risorsa più importante per la nostra società e per la vita sulla Terra ed è per questo che è così importante evitare il suo inquinamento. Gran parte dell'acqua presente sul nostro pianeta, tuttavia, non può essere utilizzata per i compiti citati. Anche coprendo più di 3/4 del pianeta, circa il 97,3% del liquido vitale è presente negli oceani (acqua salata), essendo inadatto all'uso. L'acqua dolce rappresenta solo il 2,7% del totale, ma il 2,4% del totale si trova in luoghi di difficile accesso, nelle regioni sotterranee e sui ghiacciai, con solo lo 0,3% dell'acqua del pianeta disponibile. In Brasile, abbiamo il 13% dell'acqua dolce disponibile nel mondo, con la stragrande maggioranza (73%) situata nel bacino amazzonico.

Un fattore preoccupante di questo inquinamento è che le falde acquifere, i laghi, i fiumi, i mari e gli oceani sono la destinazione finale di tutti gli inquinanti idrosolubili che sono stati rilasciati nell'aria o sul suolo. In questo modo, oltre agli inquinanti che vengono rilasciati direttamente nei corpi idrici, le reti idriche ricevono comunque l'inquinamento proveniente dall'atmosfera e dalla litosfera (il suolo).

Cause dell'inquinamento dell'acqua

Le fonti di inquinamento dell'acqua sono suddivise in due categorie, a seconda della fonte dell'inquinante. Sono cause umane, come lo smaltimento non corretto dei prodotti e lo scarico di liquami e sostanze chimiche nell'acqua.

Fonti puntuali

Sono facilmente identificabili come fonti individuali, come un impianto idraulico o un fosso. Esempi di questa categoria includono il rilascio di sostanze inquinanti da una fabbrica direttamente nell'acqua.

Fonti non puntuali

Chiamate anche sorgenti diffuse, sono legate a contaminazioni che non provengono da una sorgente singola e discreta. Poiché non provengono da uno specifico punto di lancio o generazione, il controllo e l'identificazione sono difficili. Alcuni esempi di fonti diffuse sono l'infiltrazione di pesticidi nel suolo, lo smaltimento non corretto di sostanze nocive per l'ambiente, i rifiuti e lo scarico di liquami direttamente nei corsi d'acqua.

Tipi di inquinamento dell'acqua

I tipi di inquinamento sono suddivisi in quattro modi:

Inquinamento sedimentario

inquinamento idrico - sedimentario

Veduta aerea della regione colpita dal fango dopo la rottura delle dighe presso la Mina do Feijão, a Brumadinho (MG). Immagine: Fire Department of Minas Gerais / Disclosure

È l'accumulo di particelle sospese. Quando provengono dal suolo attraverso il processo di erosione, deforestazione ed estrazione di minerali (come nel caso delle rotture delle dighe), possono interferire con il processo di fotosintesi, bloccando i raggi del sole e interferendo con la capacità degli animali di trovare cibo. Questi sedimenti possono anche provenire da sostanze chimiche insolubili che assorbono e concentrano inquinanti biologici, inquinanti chimici e ostacolano anche il processo di fotosintesi. I sedimenti sono il tipo più comune di inquinamento nei corpi idrici.

  • Brumadinho: la tragedia si ripete con maggior costo umano

Inquinamento biologico

Questo tipo di inquinamento si verifica con l'introduzione di detriti organici generalmente rilasciati dai liquami domestici e industriali, che possono essere diretti direttamente all'acqua o possono infiltrarsi nel terreno, raggiungendo le falde acquifere. Sono composti da carboidrati, grassi, proteine, fosfati e batteri. Alcuni esempi sono avanzi di cibo, feci umane e detergenti.

Nella decomposizione di questi detriti, l'ossigeno viene consumato, causando uno squilibrio del suo livello nell'acqua, che provoca la morte di pesci e altri organismi acquatici. L'elevata concentrazione di nutrienti generata dalla degradazione dei composti organici crea eutrofizzazione (proliferazione di alghe che impediscono il passaggio della luce sulla superficie).

Questi detriti sono anche pieni di microrganismi patogeni, come batteri, virus, vermi e protozoi, che provengono principalmente dai rifiuti umani. Le conseguenze sono le varie malattie che possono essere trasmesse all'uomo e agli animali, come la leptospirosi, l'amebiasi, la febbre tifoide, la diarrea, il colera e l'epatite. Circa 250 milioni di casi di malattie causate dalla contaminazione dell'acqua si verificano ogni anno in tutto il mondo e sono responsabili di circa dieci milioni di morti ogni anno, con il 50% delle vittime bambini. Per evitare questo problema, si consiglia di far bollire l'acqua o utilizzare prodotti chimici, come ipoclorito di sodio e calce viva, al fine di eliminare i microrganismi dall'acqua potabile.

Inquinamento termico

inquinamento delle acque - termico

L'inquinamento termico è uno dei tipi meno conosciuti di inquinamento dell'acqua, in quanto non è facilmente osservabile: non è visibile o udibile, ma il suo impatto è considerevole. Si verifica quando la temperatura di un mezzo di supporto di un certo ecosistema (come un fiume, per esempio) viene aumentata o diminuita, causando un impatto diretto sulla popolazione di quell'ecosistema, come la diminuzione dei livelli di ossigeno nell'acqua e l'inquinamento termico).

Inquinamento chimico

È la contaminazione ambientale generata dai prodotti chimici che finiscono nei corpi idrici. Può essere intenzionale o accidentale. Il primo è il più comune, poiché molte industrie scaricano sostanze chimiche in fiumi, laghi o nel sistema fognario senza un trattamento adeguato. L'inquinamento è comune anche nelle zone rurali a causa della contaminazione dovuta all'uso di pesticidi. Gli effetti di questo tipo di inquinamento sono cumulativi e possono richiedere anni per essere avvertiti. Provoca gravi danni alla vita marina nei fiumi e nei laghi, oltre a danneggiare gli animali che interagiscono con l'ecosistema, come gli uccelli che si nutrono di pesci.

Gli esseri umani subiscono danni anche a contatto con acqua contaminata da sostanze chimiche, che possono causare lo sviluppo di malattie e gravi problemi di salute. Alcuni degli inquinanti dell'acqua più comuni sono:

  • Fertilizzanti agricoli;
  • Pesticidi;
  • Acque reflue domestiche e industriali;
  • Composti organici sintetici;
  • Plastica;
  • Cos'è il petrolio?
  • Metalli pesanti.

Uno dei maggiori problemi con l'inquinamento chimico è la sua difficoltà di decontaminazione, poiché questo processo ha un costo elevato e, nella maggior parte dei casi, richiede tempo. Alcuni terreni contaminati da prodotti chimici rimangono inutilizzati per decenni (a causa della contaminazione e della tossicità dell'inquinante). Nei corsi d'acqua, l'inquinante viene trasportato per tutto il corso, contaminando anche i margini. Le sostanze chimiche possono anche finire per depositarsi sul fondo dei fiumi, rendendo la rimozione molto difficile.

Effetti sull'uomo

L'inquinamento dell'acqua è uno dei maggiori rischi per la salute, dopotutto non possiamo sopravvivere senza acqua potabile e, se inquinata, può causare seri problemi di salute se ingerita. Alcuni microrganismi, come i batteri, che possono svilupparsi naturalmente nell'acqua o essere introdotti con i tipi di inquinamento menzionati, possono causare malattie come tifo, colera, epatite, dissenteria e poliomielite. Queste malattie sono principalmente pericolose per i bambini e sono responsabili di quasi il 60% della mortalità infantile nel mondo, principalmente nei paesi in via di sviluppo e che non dispongono di una rete idrica e di depurazione adeguata.

Gli inquinanti chimici non causano direttamente malattie, ma a lungo andare arrecano gravi danni alla salute, anche a bassi livelli di concentrazione. Questi inquinanti finiscono per essere accidentalmente consumati dai pesci e si accumulano nei loro tessuti. Quando questi pesci vengono consumati, questo inquinamento finisce per entrare nel nostro corpo e, in futuro, le malattie possono derivare da questa alta concentrazione.

Effetti sull'ambiente

Ci sono costantemente segnalazioni di fuoriuscite di petrolio o scene di acqua inquinata vicino a fabbriche e aree urbane. Ci devono essere altri esempi visibili di inquinamento dell'acqua vicino a casa tua. Alcuni tipi sono facilmente identificabili, mentre altri potrebbero non essere notati fino a quando non causano gravi danni. Anche se l'acqua in un fiume o in un lago sembra pulita, può contenere un gran numero di sostanze inquinanti.

Gli effetti dei diversi tipi di inquinamento dell'acqua sono complessi e, in molti casi, non ancora del tutto compresi. Organismi diversi possono rispondere in modo diverso allo stesso tipo di inquinamento. Alcuni hanno la loro riproduzione e il tasso di crescita aumentati mentre altri hanno ridotto la loro durata di vita, portando alla loro morte. Altri fattori come la temperatura, le precipitazioni e la velocità del flusso d'acqua hanno un'influenza diretta sugli effetti dell'inquinamento. Una cosa è certa: tutti i tipi di inquinamento hanno effetti negativi sull'ambiente in modi diversi.

Controllo e trattamento

Molti governi hanno leggi severe che aiutano a ridurre al minimo l'inquinamento dell'acqua. Queste leggi sono generalmente rivolte a industrie, ospedali e aree commerciali che controllano come scaricare, trattare e monitorare gli effluenti da questi luoghi.

Anche il trattamento di questi effluenti è essenziale e deve essere progettato per ridurre l'inquinamento nei corpi idrici.

Per l'approvvigionamento umano l'acqua deve essere trattata al fine di eliminare i patogeni presenti in essa e gli inquinanti nocivi per la nostra salute.

Cosa sai fare?

Oltre alle misure di controllo e trattamento messe in atto dai governi, ci sono alcune semplici azioni che puoi intraprendere per aiutare. Dai un'occhiata ad alcuni suggerimenti di seguito:

  • Smaltire correttamente la spazzatura (vedere dove riciclare);
  • Diminuisci la tua spazzatura;
  • Compostaggio domestico: come farlo e vantaggi
  • Preferisci cibi biologici;
  • Se hai un orto o una piantagione, cerca di non usare fertilizzanti industriali e diminuisci l'uso di pesticidi. Vedi otto passaggi per creare il tuo orto biologico;
  • Non gettare medicinali, sigarette, preservativi, pannolini, assorbenti interni o altri rifiuti che contengono sostanze nocive nella toilette;
  • Non gettare vernici, solventi, oli e altri prodotti che contengono sostanze chimiche direttamente nello scarico;
  • Pratica il consumo consapevole dell'acqua. Evita gli sprechi!

Original text