notizia

Pulizia dei reni: otto consigli di stile naturali

Acqua, tè al prezzemolo e succo di limone sono alcune opzioni naturali per pulire i reni. Dai un'occhiata alla lista completa!

pulizia dei reni

L'immagine modificata e ridimensionata di Piotr Chrobot, è disponibile su Unsplash

La pulizia dei reni è un processo vitale per la salute del corpo, liberandolo dai rifiuti in eccesso, consentendo l'equilibrio degli elettroliti e la creazione di ormoni.

In assenza di malattie, una dieta ben bilanciata e un'adeguata assunzione di acqua sono generalmente sufficienti per mantenere sani i reni. Tuttavia, alcuni cibi ed erbe possono migliorare la pulizia dei reni. Dai un'occhiata ad alcuni suggerimenti su come pulire i reni in modo naturale.

1. L'idratazione è fondamentale

Il corpo umano adulto è fondamentalmente composto da quasi il 60% di acqua. Ogni organo, dal cervello al fegato, richiede acqua per funzionare. Ma i reni, in particolare, poiché agiscono nel sistema di filtrazione, richiedono molta acqua per secernere l'urina, che è il principale prodotto di scarto del corpo.

Quando l'assunzione di acqua è bassa, diminuisce anche il volume di urina, il che può portare a disfunzioni renali e alla comparsa di calcoli renali.

È fondamentale bere abbastanza acqua in modo che i reni possano pulire adeguatamente i rifiuti in eccesso. L'assunzione giornaliera raccomandata di liquidi è di circa 3,7 litri e 2,7 litri al giorno per uomini e donne, rispettivamente, secondo l' Istituto di Medicina . Ma è importante tenere conto dell'assunzione di cibi ricchi di acqua come cetriolo, anguria, melone, tra gli altri.

2. Tè al prezzemolo

Secondo uno studio pubblicato dalla piattaforma PubMed , il prezzemolo, ricco di antiossidanti e vitamine, aiuta a purificare i reni in modo naturale. Per molti secoli, il tè al prezzemolo è stato utilizzato come diuretico che aiuta a trattare i calcoli renali, i calcoli della colecisti, le infezioni della vescica e delle vie urinarie.

La pulizia dei reni può essere eseguita, sotto controllo medico, mangiando prezzemolo crudo, tè al prezzemolo o prezzemolo con acqua e limone. Le radici dell'erba sono anche molto utili per combattere i calcoli renali. Scopri di più sul tè nell'articolo: "Tè al prezzemolo: a cosa serve e benefici".

3. Uva

L'uva contiene un composto chiamato resveratrolo. E in uno studio su animali, i ricercatori hanno scoperto che il trattamento con resveratrolo era in grado di ridurre l'infiammazione del rene policistico.

4. Succo di limone, arancia e melone

I succhi di limone, arancia e melone contengono acido citrico. Questa sostanza aiuta a prevenire la formazione di calcoli renali, poiché si lega al calcio nelle urine. Questo inibisce la crescita dei cristalli di calcio, che può portare a calcoli renali.

Inoltre, bere una tazza di succo fresco al giorno può contribuire all'assunzione giornaliera raccomandata di liquidi.

5. Alghe

Un esperimento su animali ha dimostrato che i topi nutriti con alghe per un periodo di 22 giorni hanno mostrato una riduzione dei danni ai reni e al fegato causati dal diabete. I risultati non dimostrano che gli stessi effetti si verificano negli esseri umani, ma sono indicativi che ciò è possibile.

6. Alimenti ricchi di calcio

Molte persone credono che evitare il calcio possa aiutare a prevenire i calcoli renali. In effetti, è l'opposto di quello.

L'eccesso di ossalato urinario può portare a calcoli renali. Il calcio, a sua volta, può legare l'ossalato per ridurre l'assorbimento e l'escrezione di questa sostanza, prevenendo la comparsa di calcoli renali.

Oltre ai latticini, puoi ottenere calcio da alimenti come soia, latte di mandorle e tofu.

7. Tè all'ortensia ( Hydrangea paniculata )

L'ortensia è un bellissimo arbusto da fiore, ben noto per i suoi fiori rosa, blu e bianchi.

Uno studio ha scoperto che l'ingestione di estratto di ortensia paniculata per tre giorni protegge i reni dal danno ossidativo.

8. Tè Sambong ( Blumea balsamifera )

Il Sambong è un arbusto con un clima tropicale, comune in paesi come le Filippine e l'India. In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che l'estratto di Blumea balsamifera abbassa i cristalli di ossalato di calcio. Questo mostra il suo potenziale per prevenire la formazione di calcoli renali.


Adattato da PubMed e Healthline

Original text