notizia

Cos'è il riscaldamento globale?

Il riscaldamento globale è l'aumento della temperatura globale media nell'atmosfera e negli oceani

Riscaldamento globale

Immagine ridimensionata di Ian Froome, disponibile su Unsplash

Il riscaldamento globale è il processo di cambiamento della temperatura globale media dell'atmosfera e degli oceani. L'accumulo di alte concentrazioni di gas serra nell'atmosfera blocca il calore emesso dal sole e lo intrappola sulla superficie terrestre, aumentando la temperatura media terrestre.

  • Qual è l'effetto serra?

Il mondo sta diventando più caldo. Ma questo è un processo naturale sulla Terra o è il risultato dell'azione umana? Si discute molto sull'argomento, ma è sempre bene chiarire cos'è il riscaldamento globale, un processo che spiega il video prodotto dal team del portale eCycle :

Nonostante contribuisca al riscaldamento globale, l'effetto serra è un processo fondamentale per la vita sulla Terra, poiché fa sì che il pianeta rimanga a temperature abitabili. Tuttavia, il significativo aumento delle emissioni di gas serra associato a fenomeni naturali e azioni promosse dall'attività umana, come il disboscamento delle foreste, sono stati determinanti per lo squilibrio del bilancio energetico del sistema, provocando una maggiore ritenzione energetica e l'aumento dell'effetto serra, con il riscaldamento della bassa atmosfera e l'aumento della temperatura media del pianeta. Il riscaldamento globale è diventato uno dei maggiori problemi sulla Terra, con effetti che possono essere catastrofici, compresi gli effetti diretti sulla salute.

Pertanto, il riscaldamento globale è un processo che deriva dall'intensificazione dell'effetto serra: la radiazione che proviene dalla luce solare raggiunge la Terra e viene assorbita dai gas presenti nell'atmosfera, che iniziano a emettere radiazioni infrarosse sulla superficie terrestre ( calore), aumentando la temperatura del pianeta. I gas che interagiscono con la radiazione solare producendo radiazioni infrarosse sono chiamati gas serra o GHG. Per saperne di più su questo argomento, leggi l'articolo: "Cosa sono i gas serra".

Capire meglio cosa sia l'effetto serra nell'articolo sull'argomento e nel video, realizzato in collaborazione tra l'Agenzia Spaziale Brasiliana e l'Istituto Nazionale per la Ricerca Spaziale:

Alcuni posti diventeranno più freddi

Nonostante il nome "riscaldamento globale", questo fenomeno, la principale causa del cambiamento climatico, è responsabile della generazione di episodi di freddo estremo in alcune regioni. Questo confonde molte persone. Compreso il presidente Donald Trump, che pensava che le basse temperature negli Stati Uniti nel 2019 fossero la prova che il riscaldamento globale non esiste. Il fatto è che nessun singolo evento come quello negli USA è in grado di provare o smentire la tesi del riscaldamento globale. A livello globale, è possibile valutare solo ipotesi quando si analizza la storia della Terra nel tempo geologico, che è molto lungo.

L'aumento delle emissioni di gas serra aumenta la ritenzione energetica negli oceani e nell'atmosfera, provocando un aumento dell'intensità, della frequenza e dell'impatto degli eventi meteorologici estremi, sia dal freddo che dal caldo.

Un fenomeno che cambia con il riscaldamento globale è la circolazione termoalina. Queste correnti oceaniche, guidate dalle differenze di densità causate dalla presenza di sale, sono responsabili di portare calore in alcune regioni. Con il riscaldamento globale e lo scioglimento delle calotte polari, la concentrazione di sale diminuisce, il che può arrestare o rallentare la circolazione termoalina.

Il rallentamento della circolazione termoalina causato dal riscaldamento globale può spiegare la diminuzione della temperatura in alcune regioni. Sebbene le temperature globali globali aumentino, l'assenza di correnti calde nelle regioni naturali si tradurrà in temperature più basse.

Questo non significa fortuna. In uno scenario più buio, una drastica riduzione della circolazione termoalina può causare un notevole abbassamento delle temperature. Se il rallentamento continua, l'Europa e altre regioni che fanno affidamento sulla circolazione termo-minerale per mantenere il clima ragionevolmente caldo e mite, possono aspettarsi un'era glaciale. Scopri di più su questo argomento nell'articolo: "Cos'è la circolazione termo-alcalina".

Studi

Se l'azione umana non è l'unica causa del riscaldamento globale, il suo impatto è considerevole. Sebbene non vi sia consenso sulle cause del riscaldamento globale, la maggior parte della classe scientifica riconosce l'attività umana come principale fattore scatenante.

Uno studio dell'Università di Bristol, nel Regno Unito, e pubblicato sulla rivista Nature , ha stimato che un aumento del livello del mare potrebbe essere dell'ordine di 90 centimetri entro il 2100. Ciò, secondo lo studio, sarebbe dovuto al scioglimento dei ghiacciai e espansione delle acque oceaniche, causata dall'aumento delle temperature globali. L'aumento del livello del mare provocherebbe la scomparsa di isole e persino di interi paesi, oltre ai danni alle città costiere, causati dalla scomparsa delle zone più basse.

Un altro studio suggerisce che il riscaldamento globale può aumentare il numero di eruzioni vulcaniche. Analizzando l'ultimo milione di anni, i ricercatori sono riusciti a stabilire una relazione diretta tra il riscaldamento globale e l'aumento delle attività vulcaniche. Ciò è dovuto al fatto che, con l'aumento della quantità di acqua negli oceani causata dallo scioglimento, la pressione sul fondo del mare aumenta, facendo aumentare le possibilità di eruzioni.

Una ricerca condotta da Nigel Arnell, direttore del Walker Institute presso l'Università di Reading, Regno Unito, mostra che l'istituzione di politiche che garantiscano un aumento della temperatura fino a 2 ° C entro il 2100, può ridurre il 65% degli impatti problemi ambientali. La previsione è che entro la fine del secolo il riscaldamento globale porterà il pianeta a una temperatura fino a 4 ° C più calda. L'accordo di Parigi, stabilito nel dicembre 2015, mira a limitare il riscaldamento globale a 2 ° C entro il 2100.

In un rapporto commissionato dal World Economic Forum, dal titolo Global Risks 2013, il riscaldamento globale associato allo squilibrio dell'effetto serra era già riconosciuto come il terzo rischio globale a causa dei grandi fenomeni climatici del 2012, come l'uragano Sandy e le inondazioni in Cina. Il settore assicurativo ne è un buon esempio: sta seguendo con apprensione la crescente successione di catastrofi naturali che incidono direttamente e in modo imprevedibile sul rischio delle sue operazioni.

Conseguenze per la salute della popolazione

Il cambiamento climatico derivante dal riscaldamento globale aumenta l'intensità, la frequenza e l'impatto di eventi meteorologici estremi, freddi o caldi. Questi eventi, oltre ad avere un impatto sull'ambiente, che comprende fauna, flora, atmosfera, oceano, ambiente geochimico e geofisico; causare effetti nocivi per la salute umana, come aumento del rischio di suicidio, problemi respiratori, problemi cardiovascolari, asma, cancro, obesità, colpo di calore, infertilità, carenza nutrizionale, tra gli altri. Questi problemi sono ancora più intensi nelle popolazioni più povere, a causa di un altro fenomeno chiamato "gentrificazione climatica". Comprendere questi temi in modo più approfondito negli articoli: "Dieci conseguenze sulla salute del riscaldamento globale" e "Cos'è la gentrificazione climatica?".

Cosa fare per ridurre il riscaldamento globale

I cambiamenti di consapevolezza e atteggiamento sono molto importanti quando si parla di riscaldamento globale e cambiamento climatico. Per contribuire a ridurre le emissioni di gas serra, prima di tutto, è necessario sapere dove si trovano questi gas.

Riduci l'utilizzo dell'auto

L'anidride carbonica, uno dei principali gas serra, si trova principalmente nella combustione di combustibili fossili come benzina, diesel e carbone. Per evitare questo tipo di inquinamento, ridurre l'uso deliberato dell'auto è un buon modo!

Che ne dici di usare una bicicletta, un trasporto pubblico o collettivo?

Bicicletta

Immagine di Tiffany Nutt su Unsplash

Le biciclette sono buone opzioni per viaggi a breve e lunga distanza. Autostoppisti e trasporti pubblici di qualità, in particolare treni e metropolitane, che utilizzano fonti energetiche rinnovabili, sono ottime alternative. Quando il luogo è molto vicino, anche camminare è una buona via d'uscita.

Sii vegano

Piatto vegano

Immagine: Anna Pelzer a Unsplash

L'uso massiccio di fertilizzanti azotati in agricoltura per l'alimentazione del bestiame è anche un forte amplificatore del riscaldamento globale, poiché oltre a richiedere grandi quantità di energia nella loro produzione, quando applicati al suolo, rilasciano azoto nell'atmosfera. Il gas, combinato con l'ossigeno, dà origine al protossido di azoto (N2O), un potente GHG, il cui potenziale di ritenzione del calore nell'atmosfera è 300 volte superiore a quello dell'anidride carbonica (CO2).

Il metano, GHG circa 20 volte più potente dell'anidride carbonica nel trattenere il calore nell'atmosfera, lo raggiunge in diversi modi: emanazione attraverso vulcani di fango e faglie geologiche, decomposizione dei rifiuti organici, fonti naturali (es. ), nell'estrazione di combustibili minerali (come il gas di scisto mediante fratturazione idraulica estratto dallo scisto nero), fermentazione enterica di animali (erbivori, carnivori e onnivori), batteri e riscaldamento o combustione di biomasse anaerobiche.

L'agricoltura è un'attività fortemente che amplifica il riscaldamento globale; questo perché nel processo vengono emesse quantità significative di GHG. Uno studio dell'Università di Leeds, nel Regno Unito, ha dimostrato che ridurre il consumo di carne rossa è più efficace contro i gas serra che smettere di guidare. Secondo un altro sondaggio dell'Università di Oxford, se tutti fossero vegani, sarebbero evitati otto milioni di morti all'anno e l'inquinamento sarebbe ridotto di due terzi. Scopri di più sul veganismo nell'articolo: "Filosofia vegana: conosci e rispondi alle tue domande".

Il compostaggio è buono!

Compostaggio

Immagine di Julietta Watson a Unsplash

Per quanto riguarda la decomposizione dei rifiuti organici, la biodigestione e il compostaggio sono considerate tecnologie di mitigazione perché riducono le emissioni di GHG per tonnellata di rifiuti trattati; il primo ha il vantaggio di generare energia come sottoprodotto e il secondo, il fertilizzante naturale. Per saperne di più su questi argomenti, leggi gli articoli: "Che cos'è il compost e come farlo" e "Biodigestione: riciclaggio dei rifiuti organici".

Meno CFC, meglio è

Sebbene il consumo di CFC (clorofluorocarburi) sia stato eliminato nel paese in modo normativo, le apparecchiature di refrigerazione e condizionamento che funzionano sulla base di questi gas nocivi sono ancora in funzione. In alternativa ai CFC, sostenendo che sono il 50% meno distruttivi per lo strato di ozono, sono emersi gli HCFC (idroclorofluorocarburi). D'altra parte, la nuova soluzione, basata su gas chiamati gas fluorurati, rappresenta un importante contributo al riscaldamento globale. Questo perché questa tecnologia alternativa può essere migliaia di volte più dannosa dell'anidride carbonica, il che ha portato l'Unione Europea a premere per il suo divieto a favore di alternative naturali non sintetiche, come l'ammoniaca o l'anidride carbonica stessa, che hanno elevate proprietà di raffreddamento.

Infine, ci sono ancora importanti azioni da intraprendere che riguardano il carattere politico della nostra vita nella società. Un cittadino coscienzioso ed educato all'ambiente mette insieme gli argomenti e le condizioni necessarie per, oltre a compiere le scelte migliori in relazione ai consumi, esercitare pressioni sui governi, sulle aziende e sui rappresentanti della società affinché prendano decisioni e posture più attuabili dal punto di vista socio-ambientale e, di conseguenza, per combattere il riscaldamento globale . Esempi di queste azioni sono la capacità di articolare nella società, il supporto per i rappresentanti che mostrano preoccupazione per la mobilità urbana, con il riscaldamento globale e con tutti gli altri temi legati alla sostenibilità.