notizia

Ozono: che cos'è?

L'ozono è un gas altamente reattivo e ossidante

Ozono

Immagine: Free-Photos da Pixabay

L'ozono è un gas molto instabile che ha tre molecole di ossigeno. Ciò significa che non può mantenere la sua struttura per un lungo periodo di tempo con queste tre molecole di ossigeno. Pertanto, l'ozono si lega ad altre molecole, formando altri elementi molto facilmente.

Ma sai quali sono i vari ruoli che ha l'ozono? Il portale eCycle ti mostra.

Ozono stratosferico

Innanzitutto, abbiamo l'ozono presente nella stratosfera, che è uno degli strati dell'atmosfera situato tra 10 km e 50 km dalla superficie terrestre. Questo ozono è formato da reazioni fotochimiche, cioè la radiazione solare nelle lunghezze d'onda ultraviolette e infrarosse dissociano le molecole di ossigeno, formando ossigeno atomico (O), che reagisce con O2 per formare ozono (O3). È qui che l'ozono viene distrutto, reagendo con altre molecole di ossigeno atomico o con O2. Dopo la sua distruzione, il ciclo di formazione ricomincia. Poiché la concentrazione di ozono è più alta nella stratosfera, questo strato è anche noto come strato di ozono, che non è in realtà uno strato, in termini letterali, ma una regione con un'alta concentrazione di ozono.

Questo ozono stratosferico assorbe tutta la radiazione ultravioletta B (UV-B) e una parte di altri tipi di radiazione ultravioletta, proteggendo gli esseri viventi presenti sulla superficie terrestre, così come noi umani.

Quando si parla di distruzione dello strato di ozono, si tratta di un processo al di fuori del normale ciclo di formazione-distruzione dell'ozono, ovvero gas come i clorofluorocarburi (CFC) accelerano la distruzione dell'ozono facilitando l'ingresso dei raggi ultravioletti sulla superficie terrestre .

Ozono troposferico

Il secondo ruolo che l'ozono assume si trova in un altro strato dell'atmosfera, la troposfera, che è lo strato in cui viviamo. L'ozono troposferico può essere presente in natura a basse concentrazioni. Ciò che rende l'ozono un inquinante altamente tossico è la presenza di altri inquinanti che causano lo squilibrio del consumo di ozono e dei processi di formazione. Questi inquinanti sono: composti organici volatili (COV) eccetto metano, monossido di carbonio (CO) e ossidi di azoto (NO e NO2). Da essi si forma lo smog fotochimico ( fumo - nebbia , nebbia - nebbia), un tipo di inquinamento che viene innescato dalla luce solare e che genera ozono come prodotto.

A causa di questo squilibrio, la concentrazione di ozono nella troposfera aumenta, rendendolo tossico per gli esseri viventi. Gli effetti legati all'ozono come inquinante sono vasti. La crescita delle piante ne risente, diminuendo la produttività agricola, soprattutto per fagioli, soia, grano e cotone, provocando così notevoli impatti economici nel presente e nel futuro.

Per l'uomo e altri animali, l'ozono può causare irritazione agli occhi e alle vie respiratorie, diminuire la capacità polmonare, intensificare i problemi cardiovascolari, oltre ad aumentare la mortalità infantile per cause respiratorie in giorni e luoghi con alti livelli di inquinamento, secondo la ricerca effettuata dal Prof. Dr. Paulo Saldiva.

Ozono nei purificatori d'aria

Trattandosi di un gas altamente reattivo e ossidante, l'ozono viene utilizzato come agente che possibilmente agisce contro gli inquinanti che rappresentano un rischio per la salute e che sono presenti nell'aria degli ambienti interni (casa, uffici). Tuttavia, secondo la United States Environmental Protection Agency (EPA) e il Connecticut Department of Public Health (DPH), i test sono stati effettuati con purificatori d'aria, noti anche come ozonizzatori, e hanno dimostrato che la purificazione dell'aria con ozono è inefficace. Sia per concentrazioni consentite dalla legge che per concentrazioni superiori, l'ozono non è un efficace decontaminante dell'aria. Perché, per concentrazioni superiori a quelle consentite dalla legge, gli effetti negativi che l'ozono provoca sulla salute sono peggiori di quelli causati dagli altri inquinanti presenti nell'aria dell'ambiente interno.

Queste apparecchiature per la purificazione dell'aria basate sulle proprietà dell'ozono, spesso annunciano di utilizzare ossigeno attivato, superossigeno, ossigeno trivalente, ossigeno allotropico, ossigeno saturo, aria fresca di montagna e ossigeno energizzato come ingrediente attivo, ma che in realtà stanno dando nomi fantasiosi per l'ozono.

Per le questioni relative alla rimozione degli odori dai tappeti, ad esempio, l'ozono è apparentemente efficace. Tuttavia, mascherando l'odore, si verificano altre reazioni e l'ozono interagisce con varie sostanze presenti nell'aria interna, formando composti come la formaldeide, considerata cancerogena dall'International Agency for Research on Cancer (IARC). Oltre a queste apparecchiature che aumentano la concentrazione di ozono nell'ambiente interno e forniscono la formazione di composti pericolosi, ci sono effetti dannosi per la salute. Questi effetti sono gli stessi causati dall'ozono stratosferico, solo in maggiore intensità, poiché le concentrazioni di ozono prodotto dai "purificatori d'aria" possono essere più elevate all'interno che all'esterno.

Ad esempio, secondo un sondaggio, sappiamo che all'interno con apparecchiature che rilasciano ozono la concentrazione può variare da 0,12 a 0,80 ppm e, secondo gli standard nazionali di qualità dell'aria, la concentrazione di ozono nell'ambiente dovrebbe raggiungere fino a 0,00016 ppm.

L'ozono reagisce facilmente anche con i composti organici volatili (COV), che sono molto presenti nei prodotti per la pulizia della casa, nei prodotti per la cura della persona e nei deodoranti per ambienti, per avere una gradevole profumazione e per avere proprietà antimicrobiche. Secondo DHP, l'ozono, se reagito con i COV, provoca la formazione di formaldeide e altri composti pericolosi per la salute.

Pertanto, dobbiamo prestare particolare attenzione nell'acquisto di apparecchiature che vengono vendute come purificatori d'aria basati sul potere antimicrobico dell'ozono, a causa degli effetti negativi che questo gas ha sulla nostra salute. Come una frase usata dall'EPA negli studi sull'ozono dice: “buono in alto - cattivo vicino” che, in traduzione libera, significa: benefico ad altitudini più elevate, cattivo accanto a noi. L'ozono è molto importante, ma per purificare l'aria esistono altri metodi più efficaci e meno pericolosi.

Terapia dell'ozono

Sulla terapia dell'ozono, la ricerca rivela il potere antibatterico dell'ozono da utilizzare nelle procedure dentali e in altri settori della medicina. Nonostante abbia questa proprietà, l'ozono ha dimostrato di avere un alto grado di tossicità per essere utilizzato in tali procedure, ostacolando così la sua applicazione nell'area.

Ozono nell'acqua

Finora, è possibile vedere che l'ozono ha diversi usi e ogni applicazione dell'elemento può avvantaggiarci o meno. Quando l'ozono viene utilizzato nell'acqua, ha molti benefici per la nostra salute. Secondo uno studio, poiché altamente ossidante, l'ozono è in grado di rompere la parete cellulare di batteri e funghi, inattivando questi microrganismi e impedendo loro di provocare danni alla salute. Pertanto, secondo la ricerca, l'ozono può essere utilizzato per disinfettare utensili, come litri d'acqua, in acqua per la disinfezione attraverso l'ossidazione di composti organici e inorganici.

C'è anche l'applicazione dell'ozono per il trattamento delle acque nelle piscine, in sostituzione del cloro che provoca danni alla salute, nel trattamento delle acque reflue e per il trattamento delle acque sotterranee, che spesso ha alti livelli di ferro e l'ozono agisce nella precipitazione dei metalli e metalli pesanti.

Nei trattamenti convenzionali eseguiti presso gli impianti di trattamento delle acque (ETA), non è ancora possibile rimuovere i composti che causano disturbi endocrini, come pesticidi e ormoni. Tuttavia, la ricerca indica l'uso dell'ozono in questi trattamenti.

Ma in che modo l'ozono presente nella troposfera e nell'aria interna danneggia la salute e viene utilizzato come disinfettante nell'acqua, nel cibo e negli oggetti? L'ozono, secondo le analisi chimiche, si decompone rapidamente in acqua. Cioè, rompendo la parete cellulare di un fungo o di un batterio, origina ossigeno e un'altra sostanza, a seconda della materia con cui interagiva prima dell'inizio della reazione. Pertanto, non genera alcun prodotto che potrebbe danneggiare la salute se utilizzato per questi scopi.


Original text